mercoledì, Giugno 23, 2021

Tutti i vincitori ai David di Donatello 2021

Condotta su Rai 1 da Carlo Conti e guidata da Piera Detassis, presidente e direttore artistico dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, la 66ª edizione dei Premi David di Donatello 2021 è tornata in presenza, seppur con distanziamento e mascherine.

Trasmessa dagli studi televisivi Rai “Fabrizio Frizzi” e dal Teatro dell’Opera di Roma, la serata è stata inaugurata dall’esibizione di Laura Pausini, che ha interpretato il brano “Io sì” de La vita davanti a sé, candidato agli ultimi Oscar come Miglior canzone originale.

Tra gli interventi iniziali anche quello del ministro della cultura Dario Franceschini, che ha promosso la ripartenza del mondo dello spettacolo: «Cinema e teatri hanno riaperto, pur con restrizioni e capienza al 50%. Ma il cinema non si è mai fermato, i set hanno continuato a lavorare e sono convinto che ci aspetti una grande stagione». Il ministro ha poi ricordato l’importanza della legge del Tax Credit, «tra le più attrattive in Europa», e il piano di rilancio di Cinecittà.

Nel corso della serata sono stati ricordati e omaggiati Ennio Morricone e Gigi Proietti. Volevo nascondermi di Giorgio Diritti, con Elio Germano, è stato il film più premiato

Di seguito tutti i premiati della 66ª edizione dei Premi David di Donatello 2021:

– Miglior film: Volevo nascondermi di Giorgio Diritti
– Miglior regia: Giorgio Diritti (Volevo nascondermi)
– Miglior produttore: Vivo Film, Rai Cinema (Miss Marx)
– Miglior attore protagonista: Elio Germano (Volevo nascondermi)
– Migliore attrice protagonista: Sophia Loren (La vita davanti a sé)
– Miglior attrice non protagonista: Matilda De Angelis (L’incredibile storia dell’isola delle rose)
– Miglior attore non protagonista: Fabrizio Bentivoglio (L’incredibile storia dell’isola delle rose)
– Miglior scenografia: L. Ferrario, A. Mura e P. Zamagni (Volevo nascondermi)
– Miglior regista esordiente: Pietro Castellitto (I predatori)
– Miglior costumista: Massimo Cantini Parrini (Miss Marx)
– Miglior montatore: Esmeralda Calabria (Favolacce)
– Miglior suono: Volevo nascondermi
– Miglior fotografia: Matteo Cocco (Volevo nascondermi)
– Miglior sceneggiatura originale: Mattia Torre (Figli)
– Miglior sceneggiatura non originale: M. Pettenello, G. Di Gregorio (Lontano lontano)
– Miglior canzone originale: Immigrato di Luca Medici (Tolo Tolo)
– Miglior documentario: Mi chiamo Francesco Totti di Alex Infascelli
– Migliori effetti visivi: Stefano Leoni, Elisabetta Rocca (L’incredibile storia dell’isola delle rose)
– Miglior acconciatore: Aldo Signoretti (Volevo nascondermi)
– Miglior truccatore: Hammamet
– Miglior compositore: Gatto ciliegia contro il grande freddo, Downtown Boys (Miss Marx)
– Miglior cortometraggio: Anne
– Miglior film straniero: 1917 di Sam Mendes

– Premio dello spettatore: Tolo Tolo di Luca Medici
– David Giovani: 18 regali di Francesco Amato
– David Speciale: Monica Bellucci
– David alla carriera: Sandra Milo
– Davide speciale: Diego Abatantuono

Related Articles

Latest Articles