martedì, Novembre 29, 2022

La “Road to Zero” di Sony compie un altro passo.

Prima di entrare nel vivo dell'articolo, lascia che ti ricordi, che puoi iscriverti gratis alla più COMPLETA Newsletter su Realtà Virtuale, Realtà Aumentata, Start up, Intelligenza Artificiale, E-sports, Gaming, NFT, Blockchain.

Ti suggeriamo inoltre di entrare, nel Marketplace di Anyreality dove potrai trovare collaboratori e collaborazioni.

////

Negli ultimi 50 anni l’uso della plastica in tutto il mondo è aumentato di circa venti volte, ma i tassi di riciclaggio rimangono purtroppo piuttosto bassi, intorno al 9%[1]. Ciò ha contribuito ad aumentare l’inquinamento degli oceani del mondo, una questione di crescente e urgente preoccupazione. Per questo è necessario invertire la rotta e proteggere gli ecosistemi marini in pericolo: ecco perché, nel 2020, Sony Corporation ha stabilito il piano “Green Management 2025” a seguito del lancio di “One Blue Ocean Project“. L’approccio prevede un impegno serio e costante per eliminare sia l’uso di plastica negli imballaggi di piccoli prodotti entro il 2025, che del 10% la quantità di imballaggi in plastica negli altri prodotti.

Sony Interactive Entertainment (SIE) negli ultimi anni ha compiuto numerosi progressi in questa direzione, e non a caso la confezione di PlayStation 5 cela un aspetto diverso rispetto ai precedenti packaging.

SIE, infatti, ha implementato una serie di passaggi per diminuire l’uso della plastica negli imballaggi. Ad esempio, nei mercati europei e nord/sudamericani, dove c’è disponibilità di materiali riciclati, per la confezione delle periferiche di PlayStation 4, come il controller wireless DUALSHOCK 4, è stato utilizzato circa il 70% di plastica PET riciclata per le parti trasparenti di visualizzazione del prodotto e per i ganci usati per appendere i prodotti nei negozi.

In occasione del lancio di PS5 abbiamo deciso di fare un ulteriore passo in avanti, per andare incontro all’impegno di Sony in questa direzione.

La confezione di PlayStation 5: materiali riciclabili e riduzione della plastica utilizzata

I materiali utilizzati per la console PS5 e l’imballaggio degli accessori sono progettati per essere completamente riciclabili e, a seconda del prodotto, il packaging di ogni PS5 ha una percentuale plastic free compresa tra il 93 e il 99% (in peso). Sebbene ci sia ancora del lavoro da fare, sono stati implementati una serie di miglioramenti per raggiungere questo obiettivo:

  • Progettare packaging completamente riciclabili;
  • Evitare polistirene espanso o vassoi di plastica, utilizzando, invece, inserti in carta e vassoi in pasta di carta;
  • Sostituire le fasce in plastica con quelle realizzate in carta;
  • Eliminare i sacchetti di protezione in plastica utilizzati per cavi e manuali di istruzioni, ove possibile;
  • Sostituire le confezioni in plastica per le scatole degli accessori di PS5;
  • Incorporare linguette pieghevoli, anziché incollate, sull’imballaggio esterno.

Inoltre, nel 2021, in Europa SIE testerà l’inclusione del polipropilene riciclato dai rifiuti post-industriali nelle confezioni delle copie di gioco fisiche.

////

Prima di andare via ti suggeriamo di dare un'occhiata al nostro articolo (sempre in aggiornamento) su I migliori libri sul Metaverso

////

Per rimanere sempre aggiornati sulle nostre attività suggeriamo di entrare 
da qui, nel Marketplace di Anyreality e, se non lo avete già fatto, potete registrarvi gratis alla nostra Newsletter dal pulsante qui sotto.

Related Articles

Latest Articles

La “Road to Zero” di Sony compie un altro passo.

Prima di entrare nel vivo dell'articolo, lascia che ti ricordi, che puoi iscriverti gratis alla più COMPLETA Newsletter su Realtà Virtuale, Realtà Aumentata, Start up, Intelligenza Artificiale, E-sports, Gaming, NFT, Blockchain.

Ti suggeriamo inoltre di entrare, nel Marketplace di Anyreality dove potrai trovare collaboratori e collaborazioni.

////

Negli ultimi 50 anni l’uso della plastica in tutto il mondo è aumentato di circa venti volte, ma i tassi di riciclaggio rimangono purtroppo piuttosto bassi, intorno al 9%[1]. Ciò ha contribuito ad aumentare l’inquinamento degli oceani del mondo, una questione di crescente e urgente preoccupazione. Per questo è necessario invertire la rotta e proteggere gli ecosistemi marini in pericolo: ecco perché, nel 2020, Sony Corporation ha stabilito il piano “Green Management 2025” a seguito del lancio di “One Blue Ocean Project“. L’approccio prevede un impegno serio e costante per eliminare sia l’uso di plastica negli imballaggi di piccoli prodotti entro il 2025, che del 10% la quantità di imballaggi in plastica negli altri prodotti.

Sony Interactive Entertainment (SIE) negli ultimi anni ha compiuto numerosi progressi in questa direzione, e non a caso la confezione di PlayStation 5 cela un aspetto diverso rispetto ai precedenti packaging.

SIE, infatti, ha implementato una serie di passaggi per diminuire l’uso della plastica negli imballaggi. Ad esempio, nei mercati europei e nord/sudamericani, dove c’è disponibilità di materiali riciclati, per la confezione delle periferiche di PlayStation 4, come il controller wireless DUALSHOCK 4, è stato utilizzato circa il 70% di plastica PET riciclata per le parti trasparenti di visualizzazione del prodotto e per i ganci usati per appendere i prodotti nei negozi.

In occasione del lancio di PS5 abbiamo deciso di fare un ulteriore passo in avanti, per andare incontro all’impegno di Sony in questa direzione.

La confezione di PlayStation 5: materiali riciclabili e riduzione della plastica utilizzata

I materiali utilizzati per la console PS5 e l’imballaggio degli accessori sono progettati per essere completamente riciclabili e, a seconda del prodotto, il packaging di ogni PS5 ha una percentuale plastic free compresa tra il 93 e il 99% (in peso). Sebbene ci sia ancora del lavoro da fare, sono stati implementati una serie di miglioramenti per raggiungere questo obiettivo:

  • Progettare packaging completamente riciclabili;
  • Evitare polistirene espanso o vassoi di plastica, utilizzando, invece, inserti in carta e vassoi in pasta di carta;
  • Sostituire le fasce in plastica con quelle realizzate in carta;
  • Eliminare i sacchetti di protezione in plastica utilizzati per cavi e manuali di istruzioni, ove possibile;
  • Sostituire le confezioni in plastica per le scatole degli accessori di PS5;
  • Incorporare linguette pieghevoli, anziché incollate, sull’imballaggio esterno.

Inoltre, nel 2021, in Europa SIE testerà l’inclusione del polipropilene riciclato dai rifiuti post-industriali nelle confezioni delle copie di gioco fisiche.

////

Per rimanere sempre aggiornati sulle nostre attività suggeriamo di entrare 
da qui, nel Marketplace di Anyreality e, se non lo avete già fatto, potete registrarvi gratis alla nostra Newsletter dal pulsante qui sotto.

Related Articles

Latest Articles

La “Road to Zero” di Sony compie un altro passo.

Prima di entrare nel vivo dell'articolo, lascia che ti ricordi, che puoi iscriverti gratis alla più COMPLETA Newsletter su Realtà Virtuale, Realtà Aumentata, Start up, Intelligenza Artificiale, E-sports, Gaming, NFT, Blockchain.

Ti suggeriamo inoltre di entrare, nel Marketplace di Anyreality dove potrai trovare collaboratori e collaborazioni.

////

Negli ultimi 50 anni l’uso della plastica in tutto il mondo è aumentato di circa venti volte, ma i tassi di riciclaggio rimangono purtroppo piuttosto bassi, intorno al 9%[1]. Ciò ha contribuito ad aumentare l’inquinamento degli oceani del mondo, una questione di crescente e urgente preoccupazione. Per questo è necessario invertire la rotta e proteggere gli ecosistemi marini in pericolo: ecco perché, nel 2020, Sony Corporation ha stabilito il piano “Green Management 2025” a seguito del lancio di “One Blue Ocean Project“. L’approccio prevede un impegno serio e costante per eliminare sia l’uso di plastica negli imballaggi di piccoli prodotti entro il 2025, che del 10% la quantità di imballaggi in plastica negli altri prodotti.

Sony Interactive Entertainment (SIE) negli ultimi anni ha compiuto numerosi progressi in questa direzione, e non a caso la confezione di PlayStation 5 cela un aspetto diverso rispetto ai precedenti packaging.

SIE, infatti, ha implementato una serie di passaggi per diminuire l’uso della plastica negli imballaggi. Ad esempio, nei mercati europei e nord/sudamericani, dove c’è disponibilità di materiali riciclati, per la confezione delle periferiche di PlayStation 4, come il controller wireless DUALSHOCK 4, è stato utilizzato circa il 70% di plastica PET riciclata per le parti trasparenti di visualizzazione del prodotto e per i ganci usati per appendere i prodotti nei negozi.

In occasione del lancio di PS5 abbiamo deciso di fare un ulteriore passo in avanti, per andare incontro all’impegno di Sony in questa direzione.

La confezione di PlayStation 5: materiali riciclabili e riduzione della plastica utilizzata

I materiali utilizzati per la console PS5 e l’imballaggio degli accessori sono progettati per essere completamente riciclabili e, a seconda del prodotto, il packaging di ogni PS5 ha una percentuale plastic free compresa tra il 93 e il 99% (in peso). Sebbene ci sia ancora del lavoro da fare, sono stati implementati una serie di miglioramenti per raggiungere questo obiettivo:

  • Progettare packaging completamente riciclabili;
  • Evitare polistirene espanso o vassoi di plastica, utilizzando, invece, inserti in carta e vassoi in pasta di carta;
  • Sostituire le fasce in plastica con quelle realizzate in carta;
  • Eliminare i sacchetti di protezione in plastica utilizzati per cavi e manuali di istruzioni, ove possibile;
  • Sostituire le confezioni in plastica per le scatole degli accessori di PS5;
  • Incorporare linguette pieghevoli, anziché incollate, sull’imballaggio esterno.

Inoltre, nel 2021, in Europa SIE testerà l’inclusione del polipropilene riciclato dai rifiuti post-industriali nelle confezioni delle copie di gioco fisiche.

////

Per rimanere sempre aggiornati sulle nostre attività suggeriamo di entrare 
da qui, nel Marketplace di Anyreality e, se non lo avete già fatto, potete registrarvi gratis alla nostra Newsletter dal pulsante qui sotto.

Related Articles

Latest Articles

La “Road to Zero” di Sony compie un altro passo.

Prima di entrare nel vivo dell'articolo, lascia che ti ricordi, che puoi iscriverti gratis alla più COMPLETA Newsletter su Realtà Virtuale, Realtà Aumentata, Start up, Intelligenza Artificiale, E-sports, Gaming, NFT, Blockchain.

Ti suggeriamo inoltre di entrare, nel Marketplace di Anyreality dove potrai trovare collaboratori e collaborazioni.

Negli ultimi 50 anni l’uso della plastica in tutto il mondo è aumentato di circa venti volte, ma i tassi di riciclaggio rimangono purtroppo piuttosto bassi, intorno al 9%[1]. Ciò ha contribuito ad aumentare l’inquinamento degli oceani del mondo, una questione di crescente e urgente preoccupazione. Per questo è necessario invertire la rotta e proteggere gli ecosistemi marini in pericolo: ecco perché, nel 2020, Sony Corporation ha stabilito il piano “Green Management 2025” a seguito del lancio di “One Blue Ocean Project“. L’approccio prevede un impegno serio e costante per eliminare sia l’uso di plastica negli imballaggi di piccoli prodotti entro il 2025, che del 10% la quantità di imballaggi in plastica negli altri prodotti.

Sony Interactive Entertainment (SIE) negli ultimi anni ha compiuto numerosi progressi in questa direzione, e non a caso la confezione di PlayStation 5 cela un aspetto diverso rispetto ai precedenti packaging.

SIE, infatti, ha implementato una serie di passaggi per diminuire l’uso della plastica negli imballaggi. Ad esempio, nei mercati europei e nord/sudamericani, dove c’è disponibilità di materiali riciclati, per la confezione delle periferiche di PlayStation 4, come il controller wireless DUALSHOCK 4, è stato utilizzato circa il 70% di plastica PET riciclata per le parti trasparenti di visualizzazione del prodotto e per i ganci usati per appendere i prodotti nei negozi.

In occasione del lancio di PS5 abbiamo deciso di fare un ulteriore passo in avanti, per andare incontro all’impegno di Sony in questa direzione.

La confezione di PlayStation 5: materiali riciclabili e riduzione della plastica utilizzata

I materiali utilizzati per la console PS5 e l’imballaggio degli accessori sono progettati per essere completamente riciclabili e, a seconda del prodotto, il packaging di ogni PS5 ha una percentuale plastic free compresa tra il 93 e il 99% (in peso). Sebbene ci sia ancora del lavoro da fare, sono stati implementati una serie di miglioramenti per raggiungere questo obiettivo:

  • Progettare packaging completamente riciclabili;
  • Evitare polistirene espanso o vassoi di plastica, utilizzando, invece, inserti in carta e vassoi in pasta di carta;
  • Sostituire le fasce in plastica con quelle realizzate in carta;
  • Eliminare i sacchetti di protezione in plastica utilizzati per cavi e manuali di istruzioni, ove possibile;
  • Sostituire le confezioni in plastica per le scatole degli accessori di PS5;
  • Incorporare linguette pieghevoli, anziché incollate, sull’imballaggio esterno.

Inoltre, nel 2021, in Europa SIE testerà l’inclusione del polipropilene riciclato dai rifiuti post-industriali nelle confezioni delle copie di gioco fisiche.

////

Per rimanere sempre aggiornati sulle nostre attività suggeriamo di entrare 
da qui, nel Marketplace di Anyreality e, se non lo avete già fatto, potete registrarvi gratis alla nostra Newsletter dal pulsante qui sotto.